29/01/12

Gli aminoacidi essenziali e non essenziali

Gli aminoacidi sono molecole organiche importanti perché elementi costitutivi delle proteine. La loro funzione, tra le altre cose, è quella di rifornire il corpo di una sostanza indispensabile: l’azoto, che viene perso dall’organismo ogni giorno e deve essere reintegrato. Il fabbisogno di azoto nel corpo umano cresce in situazioni diverse quali la cicatrizzazione delle ferite, le emorragie, la crescita in altezza e lo sviluppo della massa muscolare. Gli aminoacidi che costituiscono le proteine sono venti: di questi alcuni sono definiti aminoacidi essenziali (ovvero quelli che l’organismo non sintetizza in quantità sufficiente e che deve assumere con l’alimentazione) e altri non essenziali, o semi-essenziali, che possono venire sintetizzati dall’organismo a partire dagli aminoacidi essenziali se presenti in quantità superiore al fabbisogno. Non tutte le proteine contengono la stessa quantità di aminoacidi: esistono proteine più ricche e altre meno ricche. Anche i vari alimenti ne hanno quantità variabili. L’olio di oliva, per esempio, ne contiene zero, la pasta pochi, carne e pesce molti. Gli aminoacidi non richiedono digestione e vengono assorbiti in pochi minuti nell’intestino tenue, che li rende disponibili per l’organismo al 100%. Tra gli aminoacidi essenziali, ne esistono 3 che sono chiamati “ramificati” per la forma delle loro molecole che ricorda la struttura di un albero. La loro funzione è principalmente quella di “messaggeri”, ovvero portano agli organi le informazioni per l’utilizzo delle proteine a scopi energetici e per il metabolismo muscolare. Sono inoltre in grado di impedire che il muscolo si distrugga, favorendone la ricostruzione. Per questo ne è stato studiato l’impiego per gli atleti e per le persone anziane. La totale mancanza di zuccheri nella loro formula permette di sfruttare al massimo l’utilizzazione dei grassi bruciati per fornire energia.

Gli aminoacidi essenziali
aminoacidi ramificati
  • Leucina: stimola le funzioni cerebrali e aumenta i livelli energetici dei muscoli
  • Isoleucina: necessario per la crescita e lo sviluppo dell’intelligenza. Regola l’equilibrio dell’azoto nel corpo e sintetizza altri aminoacidi non essenziali
  • Valina: stimola la capacità mentale e la coordinazione muscolare

altri aminoacidi essenziali
  • Metionina: è un aminoacido cosiddetto “lipotropico”, ovvero in grado di metabolizzare i grassi e i lipidi, assicurando in questo modo la salute del fegato. Serve a sintetizzare la cisteina
  • Fenilalanina: questo aminoacido gioca un ruolo fondamentale nella funzione tiroidea, e quindi nel metabolismo
  • Treonina: è funzionale alla digestione e all’attività intestinale
  • Triptofano: favorisce l’utilizzo delle vitamine del gruppo B
  • Lisina: fondamentale per la produzione di anticorpi nel sangue e la normale crescita cellulare

Gli aminoacidi non essenziali
  • Alanina: rafforza le pareti delle cellule
  • Arginina: è la molecola che compone circa l’80% del liquido seminale maschile. Il fabbisogno di arginina è condizionato dalla presenza di alcune patologie, dalla gravidanza ed è molto alto nei bambini
  • Acido aspartico: favorisce la metabolizzazione dei carboidrati
  • Cistina: favorisce il metabolismo dei carboidrati e stabilizza gli zuccheri nel sangue; aiuta la funzionalità del pancreas
  • Istidina: è un aminoacido essenziale per tutta la vita, in quanto l'organismo riesce a conservarla in modo efficiente e quindi nell'adulto il fabbisogno diventa poco rilevante. nei bambini e nelle donne in gravidanza, invece, il fabbisogno di istidina è notevole
  • Prolina: precursore dell’acido glutamminico, fondamentale per il funzionamento cellulare, il cui fabbisogno aumenta un caso di stress psico-fisico o malattia.
  • Serina:  coadiuvante nella formazione della guaina protettiva che ricopre i nervi
  • Tirosina: ritarda l’invecchiamento cellulare, regola i centri dell’appetito nell’ipotalamo, è responsabile della colorazione dei capelli e della pelle, previene le scottature derivanti dall’esposizione ai raggi solari. Può essere sintetizzato dalla fenilanina.

La lisina è contenuta in grande quantità nella carne di manzo, nel latte e nella soia; il triptofano nel latte, nelle uova e nel riso; la treonina nelle uova, nella carne di manzo, nel latte e nella soia; gli aminoacidi ramificati sono contenuti principalmente nelle uova, nel latte e nel mais; fenilalanina e tirosina nel mais, nel grano, nel riso.


4 commenti:

  1. Un articolo molto utile per una sportiva...Grazie Monica

    RispondiElimina
  2. Mi sa che devo aumentare il consumo di riso, grano e mais... :D

    RispondiElimina
  3. Sempre utile conoscere le proprietà degli alimenti!

    RispondiElimina
  4. Non cè nulla di più importante della conoscenza del corpo umano.Molto importante sara' scoprire la funzione di questi aminoacidi di cui alla tabella da voi presentata

    RispondiElimina