24/02/12

La cura della pelle del bambino: l’irritazione da pannolino

La pelle è la prima barriera difensiva dalle aggressioni esterne, per questo è fondamentale per la salute e il benessere complessivo dell’individuo. Nel bambino piccolo, la pelle è particolarmente importante perché costituisce il veicolo privilegiato dello scambio affettivo con la mamma, ma, come ogni altro organo, anche la struttura della pelle è in formazione e ha un equilibrio molto delicato. È quindi necessario prendersene cura con attenzione e utilizzare prodotti appositamente studiati.
La vera barriera dalle aggressioni esterne è costituita dallo strato più esterno della pelle, l’edipermide, sulla quale i grassi prodotti dalle ghiandole sebacee e il sudore formano un film protettivo che mantiene l’elasticità e l’idratazione necessarie. Il PH della pelle riuslta essere leggermente acido per meglio proteggere l’aggressione dei microrganismi dannosi. L’epidermide del bebè è ancora molto sottile e non rappresenta quindi una protezione efficace come negli adulti. Per questo motivo il bambino piccolo è più soggetto ad aggressioni di batteri e agenti estranei che possono provocare problemi di varia natura e intensità. Si rendono necessarie un’attenzione e una cura maggiori sia nell’igiene sia nella prevenzione e nel trattamento dei problemi che possono insorgere.
Il disturbo più frequente nei bambini piccoli è senz’altro la dermatite da pannolino, ovvero l’arrossamento della zona a contatto con il pannolino. Questo disturbo è causato da vari fattori legali all’utilizzo del pannolino: lo sfregamento continuo, il contatto con feci e urine che contengono sostanze irritanti, l’ambiente caldo-umido in cui la zona è costretta a rimanere per un lungo periodo della giornata. Per cercare di ridurre il problema è consigliabile cambiare spesso il pannolino, lavare il sederino accuratamente evitando l’uso di detergenti irritanti, asciugare bene con un asciugamano morbido e lasciare respirare la pelle all’aria per il maggior tempo possibile. Un valido aiuto può essere l’uso di una crema lenitiva da applicare al cambio del pannolino, purché non contenga sostanze irritanti o occlusive. Una buona pasta lenitiva e protettiva aiuta a mantenere in equilibrio lo strato grasso della pelle e la sua giusta idratazione, proteggendo anche la pelle dal contatto con le feci e le urine e aiutando l’epidermide a rigenerarsi. Per maggiore praticità si possono scegliere paste spalmabili che non richiedono di essere asportate tra un’applicazione e l’altra.

2 commenti: