06/04/12

Al via la terza edizione del programma “Frutta nelle scuole”

L’allarme per la salute del XXI secolo è sicuramente l’obesità e il sovrappeso, tendenza in aumento soprattutto nei bambini. L’abitudine a un’alimentazione sana e corretta è l’unica forma di prevenzione per questo dilagante fenomeno. E  quando si parla di alimentazione corretta  non si può prescindere dal consumo sostenuto di frutta e verdura. Ma, si sa, la maggior parte dei bambini preferisce fare colazione o merenda con una merendina piuttosto che con un frutto.
Per cercare di arginare il fenomeno dell’obesità nei bambini, la Comunità europea ha introdotto un programma finalizzato a incentivare il consumo di frutta e verdura nei piccoli delle scuole primarie. Le iniziative attualizzate hanno lo scopo di avvicinare i bambini al mondo dell’agricoltura e ai suoi valori, conoscerne i prodotti e sviluppare quindi delle scelte consapevoli.
Nell’ambito di questo programma finanziato dalla comunità europea, per il terzo anno il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, sta collaborando con gli istituti scolastici italiani per diffondere il progetto “Frutta nelle scuole”, iniziativa finalizzata a imparare fin da piccoli a gustare la bontà di questi alimenti ricchi di fibre e vitamine, così importanti nella corretta alimentazione. E si rivolge agli insegnanti proponendo una serie di attività interdisciplinari da realizzare nelle classi e che hanno come protagonisti la frutta e la verdura (geografia e storia della frutta, le fiabe e i miti a cui è legata, l’arte che l’ha fissata sulle tele). La frutta e la verdura diventeranno oggetti da guardare, manipolare, assaggiare. Le attività sono previste anche all’aperto, con visite ai mercati, agli orti, ai campi di produzione.


La campagna prevede la diffusione di uno spot Tv che andrà in onda dalla seconda metà di aprile. Nel video che trovate in alto alla colonna in fianco all’articolo è possibile visualizzare alcune scene dello spot, realizzato con un linguaggio divertente e innovativo, studiato appositamente per risultare accattivante per i bambini.
Alla campagna del Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali hanno collaborato il Ministero della salute, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, il Ministero dell’economia e delle finanze, l’Istituto nazionale di ricerca per gli alimenti e la nutrizione e la Conferenza delle regioni e province autonome.
Maggiori informazioni su http://www.fruttanellescuole.gov.it/

articolo sponsorizzato

5 commenti:

  1. una iniziativa utile e molto bella. :-)
    Buona Pasqua Monica

    RispondiElimina
  2. Nella scuola di mio figlio danno la frutta come merenda del mattino e non bisogna più portarla da casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oltre a essere salutare è una gran bella comodità....
      monica.

      Elimina
  3. Ogni tanto la fanno qualche bella iniziativa. :D

    RispondiElimina
  4. sono d'accordo, rosario. è un'ottima iniziativa
    monica c.

    RispondiElimina