23/05/12

La conservazione delle cellule staminali del liquido amniotico

Oggi mi rivolgo a tutte le donne in gravidanza per parlare di Biocell center group, un gruppo specializzato nella conservazione delle cellule staminali estratte dal liquido amniotico. Se dovete fare l’amniocentesi, questa è una grande opportunità per regalare a tuo figlio una speranza in più per il futuro. Il liquido amniotico estratto in fase di amniocentesi contiene infatti cellule staminali pluripotenti, che è possibile conservare ad uso autologo.
Le cellule staminali possono rappresentare la migliore assicurazione biologica del tuo futuro e di quello di molti componenti della tua famiglia. Le cellule staminali estratte dal liquido amniotico, infatti, possono essere compatibili anche con quelle di fratelli e genitori, e possono venire utilizzate per “riparare” i tessuti che, a seguito di un evento patologico, abbiano subito danni irreversibili.
Biocell center è formato da un gruppo di aziende biotecnologiche italiane e statunitensi che si occupa di ricercare e sviluppare le tecniche di conservazioni di tali cellule.
Il gruppo collabora con il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) di Milano, con l’istituto neurologico Carlo Besta di Milano, con il Policlinico Tor Vergata di Roma, con il Politecnico di Milano, con Artemisia spa di Roma, con Sintetica sa di Medrisio (Svizzera), con Toma advanced biomedical assays di Busto Arsizio (VA) e con l’Harvard medical school di Boston (Usa).
Per conservare le cellule staminali, Biocell center utilizza una parte del liquido amniotico prelevato durante l’esame dell’amniocentesi, l'esame che serve ad effettuare la diagnosi prenatale. Una volta estratto, il liquido amniotico viene cryo-congelato e conservato per 19 anni. Per 19 anni sarà quindi possibile disporre di un campione di cellule assolutamente compatibili.
Le cellule staminali sono le cellule base che servono a formare tutti i tessuti del nostro corpo; quelle estratte dal liquido amniotico possono essere espanse in coltura mantenendo la stabilità genetica. Queste cellule possono essere indotte al differenziamento per potersi sostituire a quelle che costituiscono i vari tipi di tessuti nel nostro corpo.
Il costo totale del servizio di cryo-conservazione di Biocell è di 980,00 euro. Il prezzo è comprensivo di tutto: trattamento, trasporto, esami di controllo e di sterilità, gestione dei dati informativi e la conservazione per il periodo di 19 anni. Alla stipula del contratto è richiesto in acconto di 180,00 euro. Il saldo di 800,00 euro andrà pagato una volta che il processo di cryo-conservazione ha avuto esito positivo.
Biocell fornisce un kit per la raccolta del liquido con le istruzioni da consegnare la medico ginecologo incaricato del prelievo. La procedura non comporta nessuna variazione alla normale tecnica di prelievo per effettuare l’amniocentesi. Il kit contiene le provette, il materiale per imballarle e la busta del corriere per l’invio del campione a Biocell center.
È possibile avere tutte le informazioni dettagliate sul programma recandosi su sito www.biocellcenter.it oppure www.biocellcenter.com. Qui è possibile scaricare direttamente il contratto completo. Le informazioni possono essere richieste anche per telefono (0331.386028 o al numero verde 800.042.433). L’indirizzo della sede italiana è: Biocell center Spa, viale Stelvio 125, Busto Arsizio (VA).

9 commenti:

  1. Pensa che io non ho fatto neppure l'amniocentesi... mi avevano detto che essendo gemelle poteva essere pericoloso, così ho preferito evitare. Essendo monozigoti spero che tra loro, se disgraziatamente un giorno dovesse esserci necessità, si possano aiutare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai fatto bene a evitare l'esame... e un bacio alle gemelline!
      monica

      Elimina
  2. Avendo meno di 35 anni, neanche per me questo esame è previsto obbligatoriamente e quindi penso che non lo farò...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quanto sei giovane... che invidia!
      m.c.

      Elimina
  3. Interessante anche se oramai ho tre figli, non credo ne farò un quarto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai dire mai...
      m.c.

      Elimina
  4. Se vinco al win for life ne faccio anche 5.... ;)

    RispondiElimina
  5. Io l'amniocentesi l'ho fatta, ho rischiato ed è stato comunque inutile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, il responso è solamente informativo. il resto rimane tutto sulle spalle della nostra coscienza, e siamo di fronte a un dubbio che pesa in maniera insopportabile: qual è la cosa migliore da fare. improvvisamente siamo chiamati a rispondere in poco tempo a ciò che da millenni l'uomo evoluto non ha ancora saputo dare risposta, cioè il senso della vita
      m.c.

      Elimina