16/02/14

Gli Omega-3

Gli Omega-3, insieme agli Omega-6 e agli Omega-9, sono acidi grassi polinsaturi essenziali indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo. Nel nostro corpo si trovano principalmente nelle membrane cellulari e ne assicurano l’integrità. A volte vengono raggruppati sotto il termine di vitamina F.
Il nome Omega-3 deriva dalla struttura fisica, ovvero dal primo doppio legame che si incontra partendo dal Carbonio terminale (cioè il Carbonio omega). Al gruppo degli Omega-3 appartengono principalmente l’acido α-linoleico (Ala), l’acido eicosapentaeonico (Epa) e l’acido decosaeonico (Dha). 
Agli Omega-3 è clinicamente riconosciuta la funzione di prevenzione della formazione delle placche di colesterolo, tanto da meritare il nome di “spazzini delle arterie”. Nei pazienti colpiti da infarto del miocardio trattati con Omega-3, si è riscontrata una riduzione degli infarti, degli ictus e in generale della mortalità. In commercio gli Omega-3 sono reperibili sottoforma di farmaci (rimborsati dal Servizio sanitario nazionale) o di integratori alimentari, dove sono mescolati a volte con gli Omega-6 e con alcuni complessi vitaminici. In Italia il Servizio sanitario nazionale riconosce come farmaco soltanto pochissimi prodotti contenenti particolari tipi di grassi insaturi e con determinati rapporti tra di loro.
In natura gli Omega-3 si suddividono tra quelli di origine animale e quelli di origine vegetale. Si trovano principalmente in alimenti come il pesce (acidi Epa e Dha), l’olio di pesce (Epa e Dha), i crostacei (Epa e Dha), le noci (Ala), gli oli vegetali come l’olio di lino, di ribes nero e di colza (Ala) e l’olio di semi di canapa alimentare. Se nella normale alimentazione si riesce ad assumere quantità sufficienti di Omega-6 e Omega-9 (gli Omega-9 sono contenuti nell’olio di oliva), per quanto riguarda gli Omega-3 sono penalizzate tutte le persone che mangiano poco pesce, o perché non è di loro gradimento o perché il pesce, anche quello di allevamento, contiene molte sostanze inquinanti.
Le proprietà riconosciute agli Omega-3 sono la capacità di mantenere in buona forma l’apparato circolatorio e il sistema cardiovascolare, nonché le articolazioni, il sistema nervoso e la pelle. Se si decide di assumere integratori di Omega-3 è consigliabile farsi indirizzare dal medico o dal farmacista di fiducia sul prodotto giusto: l’olio di pesce deve essere purificato, estratto da pesci con basso contenuto di metalli pesanti e pescati in mari poco inquinati come l’Oceano Pacifico. Mercurio, diossine, policlorobifenili e altre sostanze inquinanti del mare, infatti, si concentrano soprattutto nell’olio di pesce. Gli integratori di Omega-3 possono essere tranquillamente assunti anche durante la gravidanza: i grassi insaturi del pesce, infatti, hanno effetti benefici per lo sviluppo cerebrale del bambino.
In alternativa all’assunzione degli integratori è possibile inserire nella dieta quotidiana una piccola porzione di salmone naturale e due o tre noci.