03/03/14

Quinoa: le proprietà nutritive

Gli antichi Incas la definivano la madre di tutti i semi e ancora oggi è considerato uno degli alimenti più sani e completi. La quinoa non è propriamente un cereale, è più imparentata con la famiglia degli spinaci e delle barbabietole che con il frumento, ma è utilizzata in modo simile ai cereali per l’alto contenuto di amido. Serve da accompagnamento a moltissime pietanze e nelle minestre.
Ultimamente si sta diffondendo tantissimo nell’alimentazione naturale dell’intero pianeta, tanto che nell’ultimo decennio le esportazioni sono cresciute di venti volte e sul mercato è triplicato il prezzo dei semi.
A scoprirne le proprietà sono stati soprattutto Stati Uniti e Brasile, paesi verso i quali viene esportata la maggior parte della produzione boliviana.


La quinoa è una pianta erbacea con un elevato apporto proteico e moltissime proprietà nutritive e per questo motivo costituisce la base dell’alimentazione delle popolazioni andine. È fonte di proteine vegetali, di fosforo, magnesio, ferro e zinco ed è priva di glutine. Contiene anche alcuni grassi insaturi, alcune vitamine del gruppo B, la vitamina C e la vitamina E. Due aminoacidi importanti, la lisina e la metionina, assicurano le funzioni di crescita cellulare e del metabolismo dell’insulina.
Il ridotto apporto calorico la rende particolarmente indicata nelle diete dimagranti, come fonte di proteine e minerali, e l’assenza di glutine la rende idonea all’alimentazione dei celiaci.

Nessun commento:

Posta un commento