04/06/15

Carota nera, l’antitumorale intestinale

Uno studio pubblicato sulla rivista Food Chemistry e firmato dall’australiana Anneline Padayachee, della Queensland University, mette al centro la carota nera, un ortaggio naturale utilizzato da tempo nella cucina asiatica ma ancora difficile da reperire in Italia, sebbene ultimamente sia facendo la sua apparizione nei grossi supermercati.
Secondo lo studio, la carota nera avrebbe grandi benefici per il nostro intestino, soprattutto per quanto riguarda la prevenzione del tumore al colon. Le proprietà benefiche deriverebbero dall’alto contenuto di polifenoli (antociani), una famiglia di circa 5 mila molecole organiche naturali largamente presenti nel regno vegetale.
A fare la differenza per l’intestino fra la carota nera e altri cibi con alto contenuto di polifenoli (come l’uva e i mirtilli) sarebbe che nella carota nera i polifenoli rimangono legati alle fibre fino alla fase finale della digestione, quella appunto che avviene nel colon.
Oltre ai polifenoli, la carota nera è ricca di vitamine e di selenio.